tarquinia-necropoli

Dalla Doganaccia, in direzione opposta, si possono raggiungere, sia a piedi che in auto, i tumoli delle Arcatelle-Secondi Archi con la Tomba delle Pantere, la più antica sepoltura dipinta di Tarquinia. Proseguendo a destra, lungo la strada “della Madonna del Pianto”, si arriva all’incrocio con la Provinciale Monterozzi.

In auto: seguire la segnaletica e girare a destra fino all’incrocio con la Statale Aurelia-bis. Quindi girare a sinistra in direzione Viterbo, e dopo più di 100 m, imboccare la strada a sinistra che attraersa la suggestiva necropoli dei Secondi Archi fino al settore funerario della Tomba delle Pantere (stradina a destra). Terminata la visita si può girare a destra in direzione di Tarquinia: la strada del crinale, costeggiata da antichi tumoli, si segnala per l’incantevole paesaggio sul mare.

A piedi: dall’incrocio con la Provinciale Monterozzi, girare a destra e successivamente prendere la stradina che sale a sinistra (seguendo la segnaletica) fino alla parte più elevata della necropoli dei Monterozzi; poi ancora a destra fino alla stradina della Tomba delle Pantere