tra-i-rami-dellarte-Tarquinia-e1470659106384

12 Ago TRA I RAMI DELL’ARTE

“Tra i rami dell’arte”
Lo splendido scenario offerto da Parco De Sanctis aprirà eccezionalmente al pubblico per ospitare la seconda edizione di una grande kermesse. Cinquanta artisti suddivisi tra pittori, scultori e fotografi riempiranno gli incantevoli scorci della villa proponendo ai visitatori opere di grande valore. Il tutto contornato da musica dal vivo, aperitivo e frutta fresca per due serate, venerdì 12 agosto e sabato 13 agosto a partire dalle 18,30, all’insegna dell’arte.

La scintilla di un’idea, unita alla disponibilità e al lavoro disinteressato di pochi e con pochi mezzi, ancora una volta genera un evento di rilievo, una sorprendente alchimia in cui arte e natura conquistano la sensibilità dello spettatore. Questa iniziativa, realizzata per la prima volta nel 2015, è nata dalla generosa disponibilità di Bruno De Sanctis e dalla visione appassionata di Fabrizio Bussoletti e Primo Andreini, supportati da un piccolo gruppo di infaticabili collaboratori, attratti dalla stessa idea: Roberto Gaviano, Dimitri Riminucci e Maurizio Benedetti. Gli splendidi spazi della tenuta di Bruno De Sanctis, essa stessa una vera e propria opera, da lui ideata e realizzata metro per metro, ornata di sculture e impreziosita da scorci medievali e tratti inconfondibili della Maremma, ospitano le opere di scultori, pittori, disegnatori e fotografi di diversa provenienza. Noti e meno noti, professionisti e amatori, ognuno offre la propria singolare prospettiva, la propria immagine del mondo.

Addolora l’assenza del pittore Brian Mobbs, instancabile ritrattista e interprete senza pari della nostra Maremma, venuto a mancare nel marzo di quest’anno. Chiamare mostra questo evento è riduttivo e inappropriato. Gli spettatori che hanno assistito alla prima edizione sono rimasti stupefatti per l’atmosfera – sfolgorante e superba nel pomeriggio, magica e sognante la sera. Il numero delle opere esposte e la loro straordinaria varietà si traduce in una ricchezza di toni, che la particolarità dell’ambiente riesce a trasformare in una sinfonia armoniosa. Il tutto allietato da ottima musica. Venerdì si alterneranno sul palco i Tarkna Sax Quarter, gli Harmony Brass Ensamble e i Magic Wind; sabato sarà la volta di Elisabetta Antonini Jazz Quartet. L’evento è organizzato con la collaborazione della Pro Loco Tarquinia e della Cooperativa Sociale Serena ed ha il patrocinio del Comune di Tarquinia.

No Comments

Post A Comment